Osteopatia e gravidanza: la lombalgia



La gravidanza può essere un periodo davvero meraviglioso per la coppia in attesa. Durante la gravidanza, il corpo di una donna attraversa molti cambiamenti strutturali e fisiologici. Spesso, però, il dolore si associa a questi cambiamenti e può perdurare anche diversi mesi dopo il parto. Fortunatamente la maggior parte delle lombalgie correlate alla gravidanza si risolvono entro 3 mesi dal parto. Molti farmaci che si userebbero comunemente per gestire questi problemi non sono considerati sicuri durante gravidanza e allattamento. Oltre a ciò, c’è da considerare che la donna in gravidanza o già madre potrebbe non voler prendere dei farmaci per la sicurezza dello sviluppo del bambino. La prevenzione e le cure conservative tra cui anche l’esercizio fisico diventano quindi un aspetto importantissimo in questo periodo e le mamme posso rivolgersi a modalità naturali di trattamento inclusi massaggi e agopuntura.

Il Trattamento Osteopatico è un’importante opzione di trattamento per pazienti con dolore lombare e altri disturbi correlati alla gravidanza dal momento che è un approccio non invasivo che lavora per massimizzare le dinamiche del corpo. Fin dai suoi esordi nel 1800 l’Osteopatia è stata di grande aiuto per le gravidanze. In quel periodo gli Osteopati erano abituato a lavorare in questo settore, ad esempio con tecniche per i fortissimi malesseri mattutini (iperemesi gravidica), o per le depressioni postpartum ed altri disturbi che sono ampiamente descritti nella letteratura osteopatica.

Lavorando per diverso tempo negli Stati Uniti ho avuto modo di trattare diverse pazienti in gravidanza, anche in sala travaglio, cosa al momento da noi proibita. Molte di queste pazienti in gravidanza venivano per un dolore. I Trattamenti Osteopatici hanno la capacità di focalizzare anche la prevenzione, per mantenere la giusta flessibilità che permette di sviluppare un minor sviluppo di stress.

Questo permette al corpo di adattarsi in maniera più efficace ai cambiamenti associati alla gravidanza, specialmente quelli strutturali. Oltre a ciò c’è da segnalare che alcune delle pazienti richiedevano l’intervento osteopatico durante il travaglio per essere aiutate a non sentire il dolore, ma soprattutto per aiutare le anche a modificare la posizione in modo che il bambino potesse prendere la sua strada attraverso il canale del parto.

Uno studio del 2010 che osservava il Trattamento Osteopatico in gravidanza ha dimostrato che il Trattamento Osteopatico può avere benefici significativi nel rallentare o fermare dolore lombare nel terzo trimestre di gravidanza. Nella maggior parte dei casi, il dolore lombare che peggiorava nel gruppo non trattato, lo faceva molto meno nel gruppo che aveva ricevuto il Trattamento Osteopatico. C’è anche da segnalare che c’è evidenza empirica del fatto che i Trattamenti Osteopatici possono ridurre i tempi di travaglio, i medicamenti usati durante il travaglio, l’incidenza dell’uso del forcipe e la nausea e il vomito durante la gravidanza.

#gravidanza #iperemesigravidica #lombalgia #osteopatia #prevenzione #parto #trattamentoosteopatico

6 visualizzazioni

© 2002 - 2020 by Valentina Carlile DO