Osteopatia e balbuzie: storia di B.



L'estate scorsa mentre mi trovavo all'OCCF di San Diego ho approfittato per portare avanti il mio testo sui disturbi della voce quando, un giorno, mi si sono avvicinati degli studenti e docenti della A.T. Still University School of Osteopathic Medicine in Arizona, che erano in sede con me per un corso della Cranial Academy, chiedendomi di parlargli della balbuzie, avevano saputo che mi occupo di questo problema e, avendomi lì volevano gli parlassi del contributo osteopatico nel trattamento del disturbo. Ad un certo punto ho incontrato A. che mi ha chiesto cosa facessi accerchiata da tutte quelle persone, e io le raccontai il mio stupore sul fatto che queste persone mi conoscessero e fossero tanto interessate all'argomento. Alla fine della spiegazione A. esordì dicendo 'Perché lei si occupa anche di balbuzie?' ed io le risposi 'Certo, è un disturbo vocale' e lei 'Pensi che io ho mio marito B., che lei conosce, che è balbuziente ma... non mi sono mai chiesta perché'... Ebbene ho iniziato a parlare anche a lei del disturbo ed alla fine mi ha chiesto di valutare suo marito perché in effetti, pensandoci bene, lui era riconducibile per storia clinica a quanto le avevo descritto, e sarebbe stato curioso se ora si fosse potuto rimediare al problema. Vista la lontananza non è semplice organizzare le sedute che stiamo programmando anche con l'aiuto di altri Osteopati Professionisti della zona ma B. sta comunque migliorando e sinceramente non vedo l'ora di poter verificare di persona il percorso fatto finora.

#balbuzie #balbuziente #rimedio #osteopatia #osteopata #trattamentoosteopatico #valentinacarlile

© 2002 - 2020 by Valentina Carlile DO