Cantanti: Esibirsi o no con la laringite?



Questo è un tema molto scottante e discusso ormai da molti anni. Molti Artisti, nel momento in cui hanno una laringite lieve o moderata chiedono ‘Ma posso cantare o no?’ e rispondergli non è per nulla facile. Da un lato, un cantante esperto ha adeguate competenze tecniche che gli permettono di cantare in circostanze avverse in modo sicuro. D'altra parte, se un cantante non usa una tecnica corretta e non ha dimestichezza col modificare volume, tecnica, e repertorio se necessario, il rischio di lesioni vocali aumenta notevolmente anche partendo da una lieve infiammazione delle corde vocali.

Se la tecnica del cantante è ‘impeccabile’, si può essere un po’ più sicuri che il suo corretto utilizzo gli permetta di procedere con gli impegni professionali. Più comunemente però, anche bravi cantanti incappano in errori tecnici quando hanno la laringite. In un vano tentativo di compensare la disfunzione a livello delle corde vocali, un cantante spesso modifica la sua tecnica nel tratto vocale sopraglottico o sottoglottico. Nel buon cantante, questo di solito significa che passa da una buona tecnica ad una cattiva tecnica. L'errore più comune è rappresentato dal tirare indietro la lingua e stringere i muscoli attorno al collo. Anche se questa maggiore attività muscolare dà al cantante l'illusione che stia facendo qualcosa per rendere la voce più ferma, questo disadattamento tecnico mina il sostegno e aumenta lo sforzo vocale.

Una prima prova che si può fare è chiedere al cantante di tenere la nota alta di una scala di cinque note e, mentre la nota si svolge, gli si può chiedere di "rilassare la lingua" e allo stesso tempo puntare verso la muscolatura addominale. La maggior parte dei buoni cantanti si correggerà immediatamente ed assumerà di nuovo una buona tecnica. Se questo avviene, e se le imminenti performances sono particolarmente importanti, si può consentire al cantante di proseguire con le prestazioni, sottolineando però l’importanza di una tecnica corretta e di "cantare a sensazione piuttosto che ad orecchio", consultando comunque il proprio insegnante di canto. Gli si deve comunque consigliare di conservare la voce tranne quando è assolutamente necessario utilizzarla. Se un cantante invece non è in grado di correggere prontamente la tecnica, soprattutto se il cattivo utilizzo riguarda una tensione muscolare eccessiva del collo e un supporto addominale inefficace, è generalmente più sicuro consigliargli di non esibirsi.

#cantanti #canto #compenso #esibirsi #esibizione #laringite #osteopatia #performance #sostegno #vocalcoach #voce

6 visualizzazioni

© 2002 - 2020 by Valentina Carlile DO