La rinite allergica o non allergica è caratterizzata da starnuti cronici o naso congestionato e

gocciolante senza causa apparente. I sintomi della rinite non allergica sono simili a quelli della febbre da fieno (rinite allergica), ma senza la solita evidenza di una reazione allergica.

La rinite non allergica può colpire bambini e adulti, ma è più comune dopo i 20 anni. I fattori scatenanti variano e possono includere alcuni odori o sostanze irritanti nell'aria, cambiamenti climatici, alcuni farmaci, determinati alimenti e condizioni di salute croniche.

La diagnosi, effettuata da specialista ORL, può prevedere degli esami del sangue, per escludere

soprattutto forme allergiche.



Sintomi

In caso di rinite non su base allergica sintomi possono presentarsi e variare lungo il corso dell’intero

anno.

I più comuni sono:

• Naso chiuso o che cola

• Starnuti

• Muco in gola

• Tosse

La forma non allergica di solito non si accompagna a prurito al naso, agli occhi o alla gola, sintomi associati invece alle forme allergiche.


Quando consultare un medico

Rivolgersi al medico se:

• C’è un aggravamento dei sintomi

• Si è in presenza di segni e sintomi che non migliorano con l’utilizzo dei farmaci o dall’evitare i fattori scatenanti


Cause

L’eziologia della forma non allergica è tutt’oggi sconosciuta.

Ciò che si sa è che col suo verificarsi si riscontra un’espansione dei vasi sanguigni nel naso che

vanno così a riempire il rivestimento nasale di sangue e fluido. Ci sono molte possibili cause,

compresa una particolare reattività delle terminazioni nervose nel naso, in modo simile al modo in cui i polmoni reagiscono nell'asma.

Qualunque sia il fattore scatenante, il risultato è lo stesso: membrane nasali gonfie, congestione o muco eccessivo.

Esaminando proprio i fattori scatenanti troviamo:

- Agenti irritanti, ambientali o professionali: Polvere, smog, fumo passivo o odori forti, come i profumi.

Anche i fumi chimici, come quelli a cui si potrebbe essere esposti in determinate attività lavorative, possono essere causa.

- Cambiamenti meteorologici: I cambiamenti di temperatura o umidità possono far gonfiare le

membrane all'interno del naso e causare naso che cola o chiuso.

- Alcuni farmaci: I farmaci che possono causare rinite non allergica includono aspirina, ibuprofene, farmaci per l'ipertensione, come i beta bloccanti. La rinite non allergica può anche essere scatenata in alcune persone da sedativi, antidepressivi, contraccettivi orali o farmaci usati per trattare la disfunzione erettile. L'abuso di spray nasali decongestionanti può causare un tipo di rinite non

- Alimenti e bevande: La rinite non allergica può verificarsi quando si mangia, soprattutto quando si mangiano cibi caldi o piccanti. Bere bevande alcoliche può anche far gonfiare le membrane all'interno del naso, con conseguente congestione nasale.

- Alcuni farmaci: I farmaci che possono causare rinite non allergica includono aspirina, ibuprofene, farmaci per l'ipertensione, come i beta bloccanti. La rinite non allergica può anche essere scatenata in alcune persone da sedativi, antidepressivi, contraccettivi orali o farmaci usati per trattare la disfunzione erettile. L'abuso di spray nasali decongestionanti può causare un tipo di rinite non

allergica chiamata rinite medicamentosa.

- Cambiamenti ormonali: I cambiamenti ormonali dovuti a gravidanza, mestruazioni, uso di

contraccettivi orali o altre condizioni ormonali come l'ipotiroidismo possono causare rinite non allergica.

- Posizioni e condizioni tenute nel sonno: Dormire sulla schiena, apnea notturna e reflusso acido.

Stare sdraiati sulla schiena durante il sonno può causare rinite non allergica, così come l'apnea

ostruttiva del sonno o il reflusso acido.



Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di rinite non allergica includono:

• Esposizione a sostanze irritanti: Essere esposti a sostanze irritanti come smog, gas di scarico o

fumo di tabacco, potrebbe metterci maggiormente a rischio di sviluppo di rinite non allergica.

• Avere più di 20 anni: A differenza della rinite allergica, che di solito si manifesta prima dei 20 anni, la rinite non allergica si manifesta dopo i 20 anni nella maggior parte delle persone.

• Uso prolungato di gocce o spray nasali decongestionanti: L'uso di gocce o spray nasali

decongestionanti per più di pochi giorni può effettivamente causare una congestione nasale più

grave quando il decongestionante svanisce, spesso chiamata congestione di rimbalzo.

• Sesso: A causa dei cambiamenti ormonali, la congestione nasale spesso peggiora durante le

mestruazioni e la gravidanza colpendo quindi maggiormente le donne in età fertile.

• Esposizione professionale ai fumi: In alcuni casi, la rinite non allergica è scatenata dall'esposizione a una sostanza irritante nell'aria sul posto di lavoro (rinite professionale). Alcuni comuni fattori scatenanti includono materiali da costruzione, solventi o altri prodotti chimici e fumi dalla decomposizione di materiale organico come il compost.

• Condizioni cliniche: Diverse condizioni di salute croniche possono causare o peggiorare la rinite

non allergica, come l'ipotiroidismo, la sindrome da stanchezza cronica e il diabete.


Disturbi correlati:

La rinite non allergica potrebbe essere collegata a:

- Polipi nasali, escrescenze morbide, non cancerose (benigne) che si sviluppano sul rivestimento del naso o dei seni a causa di un'infiammazione cronica. Piccoli polipi potrebbero non causare problemi. Ma i polipi più grandi possono bloccare il flusso d'aria attraverso il naso, rendendo difficile la respirazione.

- Sinusite. Una congestione nasale prolungata dovuta alla rinite non allergica può aumentare le

probabilità di sviluppare un'infezione o un'infiammazione della membrana che riveste i seni (sinusite).

- Attività quotidiane interrotte. La rinite non allergica può essere dirompente. Potresti essere meno produttivo al lavoro o a scuola. Potrebbe anche essere necessario prendere una pausa a causa di riacutizzazioni dei sintomi o visite mediche.


Prevenzione

Alcuni accorgimenti possono essere adottati per ridurre i sintomi e prevenire le riacutizzazioni:

• Evitare i fattori scatenanti. Se si riesce a identificare le cause o il peggioramento dei sintomi, evitare i fattori scatenanti può fare una grande differenza.

• Non abusare di decongestionanti nasali. L'uso di questi farmaci per più di pochi giorni alla volta può peggiorare i sintomi.

• Il trattamento osteopatico può essere un valido alleato nel trattamento di questo disturbo

Rinite allergica

Per quanto riguarda la forma allergica, questa si associa a prurito, lacrimazione, starnuti, congestione nasale e rinorrea (naso che cola). I sintomi possono essere stagionali o per tutto l'anno.

Gli specialisti eseguono una valutazione completa che includa l’esame della storia ambientale e un esame fisico. Possono essere necessari dei tests di ricerca degli allergeni. Dopo questo primo passo viene delineato un regime di trattamento che enfatizzi strategie, farmaci e in caso servisse, anche immunoterapia, per evitare gli allergeni

Post recenti

Mostra tutti

Sinusite