top of page
Valentina Carlile Osteopata
  • Instagram
  • Facebook
  • Immagine del redattoreValentina Carlile DO

Voce e Parkinson


Voce e Parkinson

La maggioranza dei pazienti affetti da morbo di Parkinson, ad un certo momento della patologia,

vanno incontro a disturbi di voce e linguaggio, tra cui voce debole, monotona, sussurrata e rauca e articolazione incerta. Questi problemi impattano grandemente la qualità di vita di questi pazienti che si vedono limitati nella partecipazione a conversazioni.

Tanto prima il problema di eloquio viene individuato ed avviato ad una terapia, tanto più sarà

probabile un mantenimento e gestione delle capacità di comunicazione man mano che la malattia progredisce.


Cause

Uno dei motivi che conferisce alla voce del paziente con Parkinson le caratteristiche sopra

menzionate è direttamente correlato ai disordini del sistema motorio che accompagnano la

malattia di Parkinson, tra cui rigidità, lentezza dei movimenti e tremore. Ad esempio, la scarsa

attivazione muscolare che porta alla bradicinesia (movimento lento) e all’ipocinesia (piccoli

movimenti) negli arti può trasmettersi ai muscoli coinvolti in voce e linguaggio. Questi problemi

con l'attivazione muscolare possono provocare movimenti ridotti del sistema respiratorio (ridotto supporto del respiro), della laringe (ridotto volume vocale) e dell'articolazione (ridotta chiarezza del discorso).

Un altro motivo è un cambiamento nell'elaborazione sensoriale correlata al linguaggio. I pazienti affetti da morbo di Parkinson potrebbero non essere consapevoli del fatto che il loro linguaggio sta diventando sempre più debole e difficile da comprendere, e quando gli viene chiesto di portare la voce a un volume normale, spesso hanno la sensazione di gridare, anche se chi li ascolta percepisce che parlano normalmente.

Ancora, le persone affette da morbo di Parkinson possono avere problemi nel "guidarsi" per produrre un discorso con un volume adeguato. I pazienti con Parkinson possono rispondere a un segnale esterno (ad esempio, un'istruzione da parte di qualcun altro di "parlare ad alta voce"), ma la loro capacità di ispirarsi internamente a usare una voce più forte è compromessa. Questi problemi hanno impatto sia sulla persona che sulla famiglia.


 

Valentina Carlile - Osteopata esperta in Osteopatia applicata a disturbi di Voce e Linguaggio dal 2002. Per informazioni e prenotazioni visita la pagina Contatti




Post recenti

Mostra tutti

תגובות


bottom of page