top of page
Valentina Carlile Osteopata
  • Instagram
  • Facebook
  • Immagine del redattoreValentina Carlile DO

Movimenti laterali degli occhi in sincronia con la lingua. Il riflesso oculoglosso


Movimenti laterali degli occhi in sincronia con la lingua. Il riflesso oculoglosso


In ogni docenza e in diverse situazioni cliniche parlo del riflesso oculoglosso che correla il movimento, involontario, della lingua dallo stesso lato del movimento volontario degli occhi.


Ma di cosa si tratta esattamente?


Il riflesso oculoglosso viene descritto come riflesso infantile primitivo negli esseri umani che fa parte dello sviluppo della deglutizione infantile e contribuisce allo sviluppo dei meccanismi di alimentazione, e che normalmente dovrebbe scomparire man mano che il bambino cresce e inizia una deglutizione fisiologica adulta.


Ricerche però hanno dimostrato che questo riflesso non scompare sempre nell’adulto, anzi, uno studio in particolare l’ha evidenziato ben nell’83% dei soggetti osservati mentre, in chi non l’aveva manifestato, è stata riscontrata la necessità di accompagnare il movimento oculare con qualche movimento della bocca o della testa.


La ricerca, negli anni, ha identificato diversi riflessi legati all'occhio che contribuiscono a fissare la retina su un oggetto durante i movimenti complessi della testa, alcuni dei quali sono collegati al sistema vestibolare, altri fanno parte di complessi riflessi profondi del tronco encefalico.


Il percorso neurologico correlato a questo fenomeno è simile a quello del percorso volontario dello sguardo coniugato orizzontale; i campi oculari frontali lo avviano, direttamente e indirettamente, per poi proiettarsi alla formazione reticolare pontina paramediana controlaterale (PPRF). L’ipotesi è che ci sia connessione diretta al CN VI ipsilaterale, al CN III controlaterale attraverso il fascicolo longitudinale mediale (FLM) e che si connetta bilateralmente ai nuclei ipoglossi per inibire il nucleo ipoglosso ipsilaterale e attivare il nucleo ipoglosso controlaterale. Questo percorso e questa connessione portano alla sincronizzazione del movimento della lingua e dei movimenti oculari orizzontali sullo stesso lato attraverso la nota attivazione del percorso FML.


 

Valentina Carlile - Osteopata esperta in Osteopatia applicata a disturbi di Voce e Linguaggio dal 2002. Per informazioni e prenotazioni visita la pagina Contatti



留言


bottom of page