Voce Artistica e Voice Team


Gli Artisti in voce, al pari di atleti professionisti, necessitano di una sempre migliore condizione tecnico-biomeccanica per performare a livelli ottimali. Un sistema fisico a cui si chiedano produzioni lunghe, complesse o programmazioni che aumentino la normale usura di legamenti, articolazioni, muscoli, e mucosa vocale, può produrre disturbi in voce e/o danni alle corde vocali.

In questi casi il Performer va visto da un Voice Team, un team di esperti in gestione di voce professionale, che sappiano esattamente l’impatto di richieste vocali specifiche associate alla performance, e che includa tutte le figure professionali preposte alla cura ed alla gestione della voce, dalla diagnosi, alla terapia, al training vocale, ognuna per le proprie competenze (Rubin, 1998).

Il lavoro del Team, spesso risulta essere più determinante nelle emergenze vocali, che insorgono tipicamente immediatamente prima o durante la performance.

Storia clinica vocale, richieste vocali del momento, cambiamenti vocali presenti al momento come qualità, fatica, range, ecc., verranno esaminati dai Professionisti del Team insieme alla valutazione videostroboscopica.

Si potrà cosi determinare in tempi brevi se esista una patologia e se questa possa peggiorare o essere dannosa o meno in caso si continui a cantare, richiedendo anche di rinviare e/o cancellare date della produzione per permettere un completo riposo vocale. Un’attenta valutazione foniatrica, medico-chirurgica, della biomeccanica d’organo e della gestione vocale guideranno la miglior strategia terapeutica per il miglioramento o il recupero delle capacità che sono andate perse (Klein and Johns, 1997), in un programma di recupero post chirurgico o, ancora, il Team avrà le competenze necessarie per prendere le migliori decisioni di gestione (farmacologica, dei sottosistemi funzionali, degli schemi biomeccanici, tecnica) qualora il cantante decidesse di continuare a performare.

Un approccio di questo tipo distingue la completa e precisa riabilitazione dell’Artista dalla mera presa in carico terapeutica monoprofessionale. Con un’efficace collaborazione ed una strategia terapeutica ad personam sul singolo Artista, il trattamento più appropriato porterà ad un pronto rientro all’attività e ad una tutela da futuri infortuni (Rubin, Harris, 1997,1998; Klein, Johns, 2007).

Negli anni a livello mondiale, sono nate associazioni che gestiscono network di professionisti in cura della voce cui fare riferimento o comunque, rivolgendosi ai migliori professionisti del settore, si verrà da loro stessi indirizzati ai referenti/collaboratori più indicati a seconda delle necessità.


13 visualizzazioni

© 2002 - 2020 by Valentina Carlile DO